Information

Riqualificazione dei viali di Galliate (NO)

(con ing. Piero Scandaluzzi, ing. Giorgio Borré, ing. Davide Bernardi, arch. Fabio Cardano).


Concorso d'idee, 2° classificato.

Lo studio progettuale svolto è stato sviluppato a partire dagli obiettivi definiti dal Bando di gara, nel seguito approfonditi, avendo però come punto fermo, preliminare e fondamentale, quello di conservare alcuni elementi tipologici caratteristici dei viali galliatesi,

ormai da ritenersi storicizzati ed oggetto di specifica tutela. Tali elementi, significativi anche per quanto riguarda l’immagine che i viali hanno nelle menti dei cittadini galliatesi, che probabilmente si attendono una riqualificazione e non uno stravolgimento, sono:
-la carreggiata viabile costituita da due corsie a senso unico separate da una zona alberata;
-il doppio allineamento di alberi lungo i viali Leonardo da Vinci, Beato Quagliotti, Dante Alighieri, Cavour ed il singolo allineamento lungo viale Teresa Orelli;
-la presenza dei tigli di Crimea detti anche tigli Euchlora;
-le opere già eseguite nell’intorno della Chiesa di Sant’Antonio e di piazza San Giuseppe.
Definiti gli elementi fondamentali della progettazione sopra descritti si è proceduto allo sviluppo dei temi indicati dal bando di gara che vengono nel seguito illustrati.
VALORIZZAZIONE DELLE FUNZIONI DI INCONTRO, INCENTIVAZIONE E QUALIFICAZIONE DEL SISTEMA COMMERCIALE E TERZIARIO
La soluzione proposta prevede un significativo aumento degli spazi destinati ai percorsi pedonali, oggi pari a mq 6.763, che diventeranno mq 9.551 (+41%).
Altro elemento qualificante della soluzione proposta è il posizionamento dei percorsi pedonali all’esterno dei viali. Ciò al fine di favorire il passeggio davanti alle vetrine dei negozi, offrendo quindi specifiche occasioni di miglioramento del sistema commerciale.
Oltre ai percorsi pedonali esterni sono previsti, nella parte centrale dei viali, undici spazi di incontro, ombreggiati, arredati con panchine ed illuminati la sera, posizionati in maniera diffusa lungo i viali.
Per incentivare il sistema commerciale e terziario e più in generale migliorare il sistema dei parcheggi galliatesi, la soluzione proposta prevede un significativo aumento dei posti auto che saranno 408 contro i 340 attuali. L’aumento è quindi di 68 posti auto, pari al 20%. Altro elemento significativo della soluzione in progetto è la qualità del singolo posto auto, previsto sempre con dimensioni di m 5 x 2,50, soluzione chiaramente migliorativa della situazione attuale che presenta dimensioni di posti auto più ridotte.
I viali galliatesi non hanno una larghezza costante. Essa varia dai circa 22 metri di viale Orelli agli oltre 35 di buona parte del viale Quagliotti. Questa notevole variabilità ha suggerito di differenziare, pur in una proposta unitaria, omogenea e congruente, la tipologia dei parcheggi e la larghezza dei marciapiedi. Lungo viale Dante e viale Quagliotti la larghezza dei marciapiedi è sufficiente per inserire altri due allineamenti di alberi (di dimensioni ridotte, ad esempio è consigliabile piantare alberi di Lagerstroemia), in grado di offrire percorsi pedonali gradevoli ed ombreggiati senza creare disagi agli abitanti degli edifici prospicienti.
SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE, CICLISTICA E PEDONALE
Al fine di garantire la migliore sicurezza della circolazione stradale la soluzione proposta prevede due corsie separate, ciascuna avente una larghezza di m 5,50, così come prescritto dalla normativa vigente.
Gli svincoli principali sono previsti con il posizionamento di rotatorie in corrispondenza di piazza San Gaudenzio, incrocio con via Buonarroti, incrocio con via Novara, incrocio con via Trieste. Diversa soluzione è stata definita per l’incrocio dei viali con via Varallino. L’esistenza di un salone/auditorium da 300 posti e dell’Oratorio parrocchiale ha suggerito di non inserire un’ulteriore rotatoria (essendo anche molto vicina quella di via Trieste) e di privilegiare la sicurezza dei numerosi fruitori delle due strutture.
Altra caratteristica specifica della soluzione proposta è il mantenimento di tutti i passi carrai esistenti, 93 in totale, al fine di conservare libera possibilità di accesso e di uscita dalle proprietà private.
I viali galliatesi sono caratterizzati da un’intensa circolazione ciclabile, che oggi utilizza corsie ai bordi delle corsie veicolari, spesso occupate abusivamente da auto in sosta. La soluzione proposta prevede la realizzazione di una pista ciclabile a doppio senso in sede propria protetta, posizionata sul lato interno dei viali rispetto al centro storico. La sede propria protetta, di larghezza pari a m 2,50 come prescritto dalla normativa, garantisce la migliore sicurezza della circolazione ciclabile rispetto ad altre soluzioni. Il posizionamento della pista sul lato interno garantisce di per sé un livello di sicurezza più alto rispetto ad altre soluzioni perché evita pericolosi attraversamenti delle strade principali a doppio senso di marcia che incrociano i viali (via Buonarroti, via Novara, Via Trieste, via Varallino), limitandosi ad incroci a raso con le vie del centro storico, tutte a senso unico e con limitato traffico.
ADEGUATEZZA DELLE SOLUZIONI PROPOSTE CIRCA LE PAVIMENTAZIONI, LE PIANTUMAZIONI, L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA E L’ARREDO URBANO
La scelta delle pavimentazioni è stata definita pensando alla funzione delle stesse, al valore estetico ed all’aspetto economico.
-I percorsi pedonali saranno costituiti da una pavimentazione in granito lavorato a filo sega, di grande stabilità, durata e qualità estetica.
-Le piste ciclabili saranno realizzate in asfalto colorato, rosso in corrispondenza di incroci e zone di particolare attenzione e di altro colore in tutte le altre zone.
-Le corsie viabilistiche saranno asfaltate.
-Gli attraversamenti pedonali e gli incroci, realizzati in blocchetti di porfido, saranno rialzati per contenere la velocità e garantire la sicurezza.
-Le zone parcheggio saranno realizzate in parte a verde, eseguito all’interno di un grigliato di protezione in polietilene, ed in parte in lastronato costituito da elementi in calcestruzzo. Tale soluzione garantisce un alto livello estetico dell’area e, grazie agli opportuni percorsi pavimentati, favorisce la discesa e la salita dalle auto anche con il brutto tempo.
La soluzione proposta prevede il mantenimento del doppio allineamento di alberi (tigli di Crimea) su tutti i viali con esclusione di viale Orelli, dove l’allineamento è singolo. Gli alberi che avranno superato un attento esame di salute potranno essere spostati in una sede provvisoria durante il periodo dei lavori e successivamente ripiantati utilizzando specifiche tecniche di trapianto. Laddove la larghezza dei marciapiedi lo consenta è previsto l’inserimento di ulteriori due allineamenti di alberi. Si propone la Lagerstroemia, caratterizzata da dimensioni ridotte, se adeguatamente potata, un’ottima ombreggiatura ed una fioritura bella e rigogliosa da giugno ad ottobre, con fiori di colore rosa, violetto o biancastro. In totale la soluzione proposta prevede 329 alberi contro i 301 attuali.
L’illuminazione è prevista in funzione degli scopi specifici ed è costituita da lampioni alti per garantire un corretto illuminamento delle corsie viabilistiche e da lampioni più bassi destinati all’illuminamento dei percorsi pedonali, ciclabili, delle zone parcheggio e degli spazi di incontro.
Lo studio dell’arredo urbano ha consentito di definire i seguenti elementi caratterizzanti la soluzione proposta:
-formazione di una fontana all’interno della rotatoria situata all’incrocio con via Novara. Tale scelta è così motivata: questo incrocio è una porta di accesso al centro cittadino con caratteristiche funzionali analoghe a quella di piazza San Giuseppe, dove è presente lo storico vascone. La soluzione proposta prevede infatti sopra il pelo dell’acqua una specifica illuminazione orientata verso il cielo per definire, virtualmente, un volume che ricordi quello reale del vascone di piazza San Giuseppe. I grandi sassi di ornamento saranno sassi provenienti dal fiume Ticino, altro elemento caratterizzante del territorio galliatese;
-realizzazione di spazi verdi fioriti all’interno delle rotatorie poste agli incroci dei viali con via Buonarroti e via Trieste;
-spostamento del monumento di San Gaudenzio all’interno della rotatoria posta nell’omonima piazza;
-inserimento di pali per l’illuminazione, panchine, cestini per i rifiuti, porta biciclette e piccoli cartelli pubblicitari in stile coordinato tra loro;
-formazione di uno spartitraffico verde di protezione della pista ciclabile arredato, oltre che con i lampioni, con una serie di fioriere.
RAZIONALIZZAZIONE DEGLI SPAZI DESTINATI ALLA SOSTA VEICOLARE
Ai punti precedenti è già stato illustrato l’aumento dei posti auto (da 340 a 408) e l’attenzione alla qualità del singolo posto auto (ovunque dimensioni di m 5 x 2,50).
Tale razionalizzazione è stata resa possibile grazie alla scelta di posizionare i posti auto all’interno dei viali, in modo da evitare qualsiasi interferenza con i numerosi passi carrai (i passi carrai occupano uno spazio complessivo longitudinale di oltre 300 metri che non sarebbe utilizzabile con parcheggi situati all’esterno dei viali).
I posti auto sono tutti disposti a spina di pesce con un angolo di ingresso di 45° o di 60°, al fine di ottimizzare la quantità dei posti e, nello stesso tempo, la facilità e la sicurezza di inserimento e di uscita del veicolo.
Essendo realizzabile un significativo aumento dei posti auto disponibili si è ritenuto di non sviluppare soluzioni che prevedessero la costruzione di parcheggi sotterranei lungo i viali, soluzione scartata anche perché decisamente più onerosa dal punto di vista economico e più complicata per quanto riguarda la cantierizzazione e l’utilizzo da parte dei cittadini.
ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE
L’intero progetto prevede la totale accessibilità per i disabili, essendo completamente orizzontali i percorsi pedonali, gli attraversamenti a raso della viabilità e gli accessi alle automobili parcheggiate negli stalli riservati.
La soluzione proposta prevede un numero di posti auto per i disabili pari a 15, superiore ai minimi di norma, situati in posizioni prossime agli attraversamenti pedonali ed aventi le dimensioni previste dalle norme vigenti.
Oggetto di specifica attenzione progettuale è stato quello di ottenere un miglioramento rispetto alla situazione attuale dei diversi elementi che formano i viali galliatesi. In generale si è scelto di dare continuità ai viali anche laddove, nella zona compresa tra via Trieste e via Varallino e nella zona a nord dell’incrocio con via Novara, sono oggi presenti ampi spazi senza alberi.
AREE PER LA CIRCOLAZIONE STRADALE
Attualmente le aree destinate alla circolazione stradale occupano mq 14.404. La soluzione proposta prevede una riduzione di tali spazi a mq 13.675. Ciò grazie alla razionalizzazione degli incroci ed alla standardizzazione delle corsie ad una larghezza di m 5,50.
AREE PISTE CICLABILI
La soluzione proposta prevede l’aumento delle aree occupate dalle piste ciclabili, che passano da mq 2.825 a mq 3.045. L’aumento ha come giustificazione la necessità di garantire la sicurezza ed il rispetto delle norme circa la larghezza delle piste. E’ prevista inoltre la prosecuzione della pista ciclabile in viale Orelli, dove oggi non è presente.
PERCORSI PEDONALI
Attualmente gli spazi complessivamente destinati ai percorsi pedonali sono di mq 6.763, comprensivi dei marciapiedi laterali e del percorso centrale. La soluzione proposta, che ha tra gli obiettivi un significativo ampliamento degli spazi pedonali, prevede una superficie complessiva di mq 9.551, ben il 41% in più.
AREE VERDI
Le aree verdi sono attualmente pari a mq 5.633. La soluzione proposta ne prevede l’ampliamento sino a mq 7.973, pari al 42% in più. Buona parte delle aree verdi sono previste come zona destinata alla sosta delle auto.
POSTI AUTO
Attualmente i viali galliatesi offrono 340 posti auto. La soluzione proposta ne prevede 408, ben 68 in più, pari al 20% di aumento.
ALBERI
Attualmente lungo l’intero tracciato dei viali sono presenti 301 alberi. La soluzione in progetto ne prevede 329, con un aumento del 9%.

Questo sito potrebbe utilizzare i cookies per misurarne il livello di utilizzo e migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul nostro sito web l'utente accetta ed acconsente all' utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information